Crea sito

Trovare lavoro, conservarlo e divertirsi facendolo – parte I

8 dicembre 2012

Bacheca lavoro

lavorare con soddisfazione

trovare e conservare il lavoro

 

Trovare lavoro al giorno d’oggi è quasi un’impresa titanica. Eppure per vivere bisogna lavorare, anche se, almeno una volta nella vita, abbiamo pensato “quante cose potrei fare se non dovessi lavorare!”

Chi non ha lavoro lo cerca, chi ce l’ha se ne lamenta. Timbrare il cartellino tutte le mattine dopo essersi alzati a fatica e aver trascinato in ufficio un corpo stanco e svogliato per l’ennesima giornata uguale alle altre: monotona, deprimente e di duro lavoro.

Purtroppo l’impiego ideale sembra non esistere e ci si deve accontentare, insomma tirare a campare!

Il lavoro per la maggior parte dei comuni mortali è di una noia incredibile, non dà soddisfazioni o addirittura è una sorta di tremenda trappola… un cappio intorno al collo!

Per chi non ce l’ha è peggio. Lo cerca preoccupato di non riuscire a trovarlo, quando sembra che raccomandazioni, parentele, avvenenza e spregiudicatezza valgano più di onestà, laboriosità, intelligenza e abilità personali.

Passiamo sette decimi della vita lavorando e lo stipendio che percepiamo dimostra il nostro valore (o almeno dovrebbe!!!) e se non ci piace? Se il lavoro finisce per essere solo un dovere? Un obbligo?

Che la calvizie, sempre più frequente sia dovuta al fatto che ci si strappa i capelli dalla disperazione?

Il lavoro è diventato una “cosa seria”, una competizione accesa. Ma cosa ci sarebbe di più piacevole che divertirsi lavorando? Provare piacere nel fare il proprio lavoro?

Eresia!

Ci hanno insegnato a pensare che il lavoro è serio, duro, faticoso. Se non ce l’hai non mangi e se ce l’hai sogni qualcosa di diverso. L’ambiente di lavoro è una “giungla nebulosa” dove non sai bene cosa fare, ma dove chiunque è pronto a farti lo sgambetto per arrivare primo e… al diavolo la correttezza!

Trovare e mantenere un lavoro provando soddisfazione nel farlo è quasi più improbabile che vincere un terno al Lotto o fare tredici alla schedina.

Ci si affida al destino sperando che qualche “Santo” ce la mandi buona. Si parla di sopportazione e si porta il fardello della preoccupazione sulle spalle… forse è per questo che ad una certa età ci si ingobbisce!

e quindi? Cosa ci riservano vita e lavoro?

Poche semplici idee, in tutto sei, per trovare prima e conservare poi un lavoro che dia soddisfazione! Vi aspetto domani sempre qui!

 

MarinaGalatioto.com

, , , , , , , , , ,

About Marina

Marina Galatioto scrittrice, blogger e giornalista da oltre quindici anni collabora con le maggiori riviste femminili per le quali scrive articoli, racconti e romanzi. Ha lavorato anche per riviste indirizzate a bambini e adolescenti per le quali ha sviluppato sceneggiature per fumetti. Il suo sito personale www.marinagalatioto.com con corsi di scrittura e il blog.marinagalatioto.com diario personale con articoli su vari argomenti di utilità per scrittori e artisti

View all posts by Marina

Comments are closed.